“Venite dietro a me, vi farò pescatori di uomini”: così dice il Maestro a questi quattro pescatori. Gesù disse loro: «Seguitemi, vi farò diventare pescatori di uomini». Il meglio di noi stessi. Sembra una giornata come le altre ed essi sperano di fare una pesca abbondante. E subito, lasciate le reti, lo seguirono. Li chiamò. Gesù disse loro: «Venite dietro a me, vi farò diventare pescatori di uomini». Seguiamolo… Vi farò pescatori di uomini – il commento al Vangelo. Andando un poco oltre, vide sulla barca anche Giacomo di Zebedèo e Giovanni suo fratello mentre riassettavano le reti. Voi, infatti, se vi dichiarate amici suoi, dovete essere “altri Gesù”. Gesù, però, sapeva bene cosa fare: se lo accoglievano, si fermava, curava gli ammalati, annunciava che il Padre è vicino e ama tutti i suoi figli. Gli amici di Gesù non possono voltare le spalle e dire “NO”, non lo possono fare perché Lui non lo avrebbe fatto! E subito lasciarono le reti e lo seguirono. Immaginiamo che là in fondo ci sia un muretto fatto di sassi. Parlano in modo molto agitato, sono scossi e preoccupati perché portano al Maestro una brutta notizia: Giovanni Battista è stato arrestato. Chi sono coloro che Gesù invita a seguirlo a tempo pieno, e che lavoro fanno? Poi estende lo stesso invito ad altri due pescatori, Giacomo e Giovanni, i figli di Zebedeo. Ben presto entrambe le barche sono talmente piene di pesci che cominciano ad affondare. Ma… guardate bambini!  |  18 E subito lasciarono le reti e lo seguirono. Gesù è molto scosso dalla notizia della carcerazione di Giovanni e prende la sua decisione: parte. Ma come! E subito lasciarono le reti e lo seguirono. 19 E disse loro: «Seguitemi, vi farò pescatori di uomini». “Venite dietro a me e io vi farò pescatori di uomini”!. Voi, infatti, se vi dichiarate amici suoi, dovete essere “altri Gesù”. Per capire: quando si chiede che ora è si utilizza il tempo in questo senso. Gesù: la via, la verità, la vita, Opzioni per il download dei file audio Per il mondo che attende la grazia noi daremo la vita, e con te saremo messaggeri di perdono e di pace. Secondo Matteo (4,19) disse : “Venite con me, vi farò pescatori di uomini”. Gesù: la via, la verità, la vita, Accedi Parlò una lingua che essi, pescatori, potevano capire immediatamente: "Venite dietro a me, vi farò diventare pescatori di uomini". Il tarlo del dubbio può avere un potere enorme e devastante. Lasciarono tutto e lo seguirono. Spero che possiamo andare a infoltire le fila dei pescatori di uomini e donne, affinché possiamo prestare tutto l’aiuto possibile”. Questo altare della reposizione è stato realizzato nella parrocchia di S. Martino d'Albaro (Genova) per la Settimana Santa del 2010, legato all'Anno Sacerdotale, sul tema D'ora in poi sarai pescatore di uomini, in due scene: 1. Gesù dice a Pietro e ad Andrea: “Seguitemi, e vi farò pescatori di uomini” (Matteo 4:19). Prima chiama due pescatori che gettano le reti in mare e poi altri due che, assieme al loro padre, riparano le reti, e dice loro:”Venite dietro a me, vi farò pescatori di uomini”. D’ora in poi per Simone, Andrea, Giacomo e Giovanni il significato della parola “pesca” cambierà: dovranno prendere uomini che stanno per “morire” perché lontani dal Padre, e portarli a riva per ridare loro la vita nuova che viene da Dio. Avete sentito? Cosa significano queste parole per te? Siamo arrivati a Cafarnao! Caspita bambini… guardate che grande questa città rispetto a Nazareth, piccolo villaggetto con forse cento abitanti! E disse loro: «Venite dietro a me, vi farò pescatori di uomini».Ed essi subito lasciarono le reti e lo seguirono. Tu come puoi diventare “pescatore di uomini”? Dio ci chiama per nome perché ci vuole pescatori di uomini. Gesù, passando lungo la sua strada fissa lo sguardo su… Quando raggiungono una certa distanza, Gesù si siede e comincia a insegnare verità riguardo al Regno alla folla radunata sulla riva. Passando lungo il mare di Galilea, vide Simone e Andrea, fratello di Simone, mentre gettavano le reti in mare; erano infatti pescatori. “Vi farò pescatrici e pescatori di uomini…” “Vi farò pescatori di uomini…”- si legge nel brano evangelico del giorno 7 settembre (Lc 5, 1-11), il giorno in cui sono arrivato a Loja e non potevo non esser colpito da pescatori e pescatrici così fraternamente speciali, non perfetti, ma sempre presenti e pronti per … Venite, vi farò diventare pescatori di uomini (Mc 1,14-20). Ed essi subito, lasciate le reti, lo seguirono. In che genere di pesca saranno impegnati d’ora in poi questi quattro discepoli di Gesù? Gesù vi chiamerà a seguirlo impegnandovi a non tirarvi indietro se c’è bisogno di voi, impegnandovi a vivere con responsabilità la vostra vita. (apre una nuova finestra), Pietro | Un uomo tormentato da dubbi e paure. E’ questa la vostra fede concreta: rispondere “SÌ” a chi chiede aiuto. Sto con persone che si sono messe a pescare uomini, donne, bambini. Perché va via da Nazareth? Sono pronto! Gesù non fece loro discorsi raffinati. Questo è il nostro vero obiettivo. Ma egli, passando in mezzo a loro, se n’era andato. A Nazareth lo conoscevano tutti, ma ben pochi accettavano il suo modo di fare, di essere, di predicare… un giorno, addirittura, dopo essere usciti dalla sinagoga lo avevano cacciato fuori dalla città e lo avevano condotto fin sul ciglio del monte per gettarlo giù dal precipizio! 17 Gesù disse loro: «Venite dietro a me, vi farò diventare pescatori di uomini». Andando oltre, vide altri due fratelli, Giacomo di Zebedèo e Giovanni suo fratello, che nella barca insieme con Zebedèo, loro padre, riassettavano le reti; e li chiamò. Volete anche voi diventare “pescatori” con Gesù? Anche a voi è rivolta questa chiamata. Qui trova quattro suoi discepoli che in precedenza avevano viaggiato con lui, ma che da quando sono tornati dalla Giudea hanno ripreso la loro attività di pescatori (Giovanni 1:35-42). Sono certa che vi rendete conto di quanti bisogni ci sono anche nel vostro mondo di piccoli! Dal vangelo secondo Luca. Inizia, invece, la giornata più importante della loro vita. Questo adempie la profezia che si trova nel libro di Isaia secondo cui gli abitanti della Galilea che vivono presso il mare avrebbero visto una gran luce (Isaia 9:1, 2). Gesù disse loro: «Venite dietro a me, vi farò diventare pescatori di uomini». È la "buona notizia" che il popolo di Israele attendeva. E’ dunque facile trarre le conclusioni… Quando vi impegnate a dare gioia agli altri, in quel momento state ridando loro la vita, li state facendo rinascere perché portate loro l’amore del Signore.  In quel tempo, mentre la folla gli faceva ressa attorno per ascoltare la parola di Dio, Gesù, stando presso il lago di Gennèsaret, vide due barche accostate alla sponda. D’ora in poi prenderai uomini vivi” (Luca 5:8, 10). Gli amici di Gesù non possono voltare le spalle e dire “NO”, non lo possono fare perché Lui non lo avrebbe fatto! “Vi farò pescatori di uomini” – la lectio completa 10 Febbraio 2015 On line la lectio che don Alessandro Valentino, assistente unitario Ac, ha tenuto domenica 8 febbraio durante la Giornata di spiritualità e formazione per responsabili ed educatori. Per questo oggi è qui a Cafarnao. Ma dove va? Erano di mestiere pescatori. La Bibbia dice: “Subito abbandonarono le reti e lo seguirono” (Matt. Proprio lui che non faceva del male a nessuno, che viveva nel deserto da uomo povero, che invitava tutti a convertirsi, a cambiare vita, ad essere più buoni! 18 Mentre camminava lungo il mare di Galilea, vide due fratelli, Simone, chiamato Pietro, e Andrea suo fratello, che gettavano le reti in mare; erano infatti pescatori. Ma Pietro si liberò della paura e dei dubbi che aveva sul seguire Gesù. I pescatori seguono le istruzioni di Gesù e prendono così tanti pesci che le reti iniziano a rompersi! Quella decisione avrebbe cambiato la loro vita per sempre: invece di prendere pesci, ‘avrebbero preso uomini … Passando lungo il mare di Galilea, vide Simone e Andrea, fratello di Simone, mentre gettavano le reti in mare; erano infatti pescatori. Proprio il verso che abbiamo citato mette in chiaro tre elementi di suprema importanza. Ci penso io! “Venite dietro a me, vi farò pescatori di uomini”. Si, chiama proprio noi che siamo fragili ed incostanti, che ci lasciamo plagiare molte volte dalle confusioni del nostro tempo, trascurando l’unica voce capace di dare senso e consistenza al nostro camminare: il Verbo incarnato. Seguiteci su: https://www.youtube.com/channel/UCmdEXGPr5hg4ek0xewdzAYw?sub_confirmation=1 Tags: chiesa maronita libano. e i cari bambini? La vita è dono di Dio e, in quanto tale, è gioia. Quattro discepoli saranno pescatori di uomini, Successivo ministero di Gesù a est del Giordano, Opzioni per il download delle pubblicazioni Egli inizia la sua missione per tutta la Galilea dicendo:”Convertitevi perché il regno dei cieli è vicino”. Ok? Quattro pescatori sono al lavoro. Tutti rispondono senza esitazione: lasciano la loro attività di pesca e diventano i primi discepoli a tempo pieno di Gesù. I pescatori … Il dono della responsabilità e la formazione sono il miglior contesto per qualsiasi tipo di relazione tra discepoli. Sicuramente è venuto qui perché c’è molta gente, è una città sulle rive del lago e c’è commercio, c’è più apertura, c’è più possibilità di diffondere il suo messaggio. Ma se non lo accoglievano, pur dispiaciuto, andava oltre: “Se qualcuno non vi accoglierà e non darà ascolto alle vostre parole, uscite da quella casa o da quella città e scuotete la polvere dai vostri piedi”: così Matteo riporta le parole che Gesù diceva ai suoi discepoli. “Durante il ministero del Maestro, Egli chiese ai pescatori di Galilea di lasciare le reti e di seguirLo, dichiarando: ‘Vi farò pescatori d’uomini’. “Venite dietro a me, vi farò pescatori di uomini”: così dice il Maestro a questi quattro pescatori. Che ne dite di chiudere gli occhi, di concentrarci ben bene e di immaginare di essere anche noi in Palestina, con Gesù, proprio nel momento in cui l’evangelista Matteo oggi ci fa questo racconto? Stesse parole che usava Giovanni Battista. Già, proprio lui e, non so voi, ma io ho sentito anche il perché: è stato arrestato da Erode Antipa perché lo aveva rimproverato di aver preso a vivere con sé Erodiade, moglie di suo fratello Filippo. Simone, mentre gettavano le reti in mare; erano infatti pescatori. Al giovane piacevano le metafore. Ma cosa sta dicendo Gesù? Secondo Matteo (4,19) disse: “Venite con me, vi farò pescatori di uomini”. 1. Vado io! Dal Vangelo secondo Matteo (4, 18-22): “In quel tempo, mentre camminava lungo il mare di Galilea, Gesù vide due fratelli, Simone, chiamato Pietro, e Andrea suo fratello, che gettavano le reti in mare; erano infatti pescatori. Si avvicina a loro, sale sulla barca di Pietro e gli chiede di allontanarsi dalla riva. Con lui inizia una nuova storia di amore e di amicizia in mezzo agli uomini. lasciano subito le reti e seguono Gesù!!! Ti farò pescatore di uomini. Gesù dice a Pietro e ad Andrea: “Seguitemi, e vi farò pescatori di uomini” (Matteo 4:19). ... Un sentimento analogo prova Pietro e Gesù gli dice “ti farò pescatore di uomini”. Gesù continua la missione di Giovanni che esortava a percorrere la strada del Signore e la porta fino alla fine donando la sua vita per amore. Mentre cammina lungo il mare, Gesù vede Simon Pietro, suo fratello Andrea e alcuni altri pescatori che sistemano le reti. Copyright © 2021 Watch Tower Bible and Tract Society of Pennsylvania. Certo che per diventare veri “pescatori” non è facile facile… ma c’è un segreto!

Candele Fai Da Te Con Fiori, Hotel Firenze Centro 3 Stelle, La Carta Tecnologia Prima Media, Attila Flagello Di Dio Significato, Keely Shaye Smith Malattia, Hotel Firenze Firenze, Giochi Medievali Pc Gratis, La Bussola D'oro 2 Streaming Ita, Hotel Davanzati Firenze, Wine Resort Umbria, Guerlain Aqua Allegoria Orange Soleia 125ml,